Martino Scanferlato Web designer logo mobile

WEB...ZONE

Blog di notizie dal mondo di Internet

09

07/2014

Il Web Mobile giova al Business?

Categorie: html

Il Web Mobile giova al Business?

Il tempo sembra non bastare mai. Sarà per questo che la navigazione attraverso dispositivi "mobile" aumenta sempre di più.
Girando su internet si trovano alcuni dati che fanno riflettere.
Sembra che il 60% dell'accesso al web venga effettuato tramite un dispositivo di tipo mobile con cui per altro si leggerebbero il 51% delle mail.
Sembra altresì che buona parte dei processi di acquisto on line abbiano inizio su dispositivo mobile (48%) e che il 70% delle ricerche effettuate su tali strumenti porti ad una conversione entro un'ora se il sito di vendita è mobile-friendly (percentuale che cala al 40% in caso di sito non mobile-friendly ).
A questo si aggiunge anche che il 60% del tempo passato sui social media deriva da …dispositivi "mobile". (fonte).

Non c'è che dire. Tali dati fanno riflettere.
Sempre più persone stanno passando al mobile.
Questo ha ovviamente influenza sui nostri progetti. Non dovremo più pensare al solo progetto desktop, ma dovremo principalmente progettare per il mobile, tramite uno degli approcci noti da tempo: il design responsive, che utilizza i css media query, il design adattivo lato client e quello lato server, che utilizzano Javascript.
Ognuno di questi ha i suoi pro e contro.
Il Responsive Design è più amichevole per gli sviluppatori, che possono utilizzare un linguaggio sicuramente conosciuto (HTML e CSS) per creare un unico template html adattato ai singoli dispositivi tramite le media query del CSS.
Numerosi framework come Foundation o BootStrap adottano questa soluzione.
Di contro è molto difficile adattare un sito già esistente a questa formula. Il Responsive Design funziona principalmente se l'idea progettuale nasce per il mobile e poi progressivamente si "adatta" al tablet e al desktop (come per altro raccomandato dal W3C). Adattare un sito desktop (magari un po’ vecchiotto) ad un design responsive spesso è impossibile, e necessita di una riprogettazione integrale con conseguenze evidenti in termini di costi e tempi.
L'adaptive Design si basa invece sulle potenzialità di Javascript. L'idea è quella di creare più template per dimensioni diverse dello schermo.
L'adaptive design lato client consente di scaricare solo le risorse relative al dispositivo che ne chiede la visualizzazione. Le immagini di qualità "retina", ad esempio, vengono scaricate solo dai dispositivi di casa Apple con schermo "retina".
E' un approccio che può essere usato per adattare facilmente siti già esistenti: il dispositivo implementerà solo il template che lo riguarda. L'implementazione è riservata a chi ha ottime basi in Javascript.
Nell'adaptive Design lato server è quest'ultimo che, attraverso appositi plugin, sceglie quale template fornire in base alle caratteristiche del dispositivo interessato.
Anch'esso richiede una buona conoscenza del Javascritp, a cui si aggiunge anche la necessità di avere un server veloce; di fatto però appesantisce il server stesso.

Sono approcci diversi, ma vogliono tutti soddisfare la crescente richiesta mobile.

Torna al blog
Torna all'inizio