Martino Scanferlato Web designer logo mobile

WEB...ZONE

Blog di notizie dal mondo di Internet

12

07/2014

Call to Action: aumentare l'azione nel ns. sito

Categorie: copywritter, html

Call to Action: aumentare l'azione nel ns. sito

Quali sono gli elementi di una pagina che attirano più click? Come posso ottimizzarli?
Uno studio molto interessante in questo campo è stato fatto da ContentVerve.com.

Cambiare il soggetto che svolge l’azione nel link.
Passare da "Start your free 30 day trial" a "Start my free 30 day trial" ha portato ad un 90% di aumento delle conversioni.
Cambia solo il pronome: da your a my. Ma cambia anche il soggetto dell'azione: prima l'utente (onere per lui) poi il sito (servizio per l'utente).
Nessuno è portato a fare fatica se non è necessario…

Cambiare colore dei pulsanti o del carattere.
Il semplice cambiamento del colore nel pulsante della Call to action ha portato ad un aumento del 35% nelle conversioni. Altresì il cambiamento del colore del testo del carattere con uno meno contrastante, ha portato ad un decremento del 18%.
Come ben sappiamo il contrasto fra i colori o fra gli elementi della pagina è molto importante. Ci sono degli elementi, fra cui i bottoni delle Call to Action, che devono essere immediatamente visibili e comprensibili. In questa maniera l'utente avrà a disposizione immediatamente l'azione e non dovrà perdere tempo a cercarla.

Attenzione al testo del link.
In un sito web immobiliare internazionale il semplice cambiamento della parola "get" con la parola "order" nel testo "Order information and prices" di un link ha fatto aumentate le conversioni del 14%.
Fondamentale quindi, dopo la grafica, anche il testo che si inserisce in un link.
Esso deve sottolineare l'idea che l'azione da un risultato (get, acquisisci) , non l'azione in sè (order, ordina).


Attenzione al target di riferimento.
In un palestra americana con varie sedi in più Stati, si è avuto un incremento del 213% delle conversioni semplicemente rendendo più snello il percorso per l'iscrizione al sito.
Nella prima versione si chiedeva all'utente di registrarsi con "Get your membership": una volta cliccato si passava alla selezione della palestra più vicina e solo poi si andava alla registrazione vera e propria.
Nella versione modificata si è cambiata la call to action con "Find your gym & get membership": la richiesta di quale palestra scegliere era contemporanea all’iscrizione.
E’ stato il boom di cui sopra.
La maggior parte dei clienti di una palestra ha poco tempo da perdere e vuole fare le cose velocemente senza seguire strade tortuose.
Attenzione quindi a quale target ci si stà riferendo.


Dimensioni, colore, testo, target: tante cose a cui fare attenzione per ottenere delle Call to action veramente efficaci.
L'articolo integrale, in inglese lo trovi qui..

Torna al blog
Torna all'inizio